Sinistro in Condominio... Ecco cosa bisogna sapere!


Spesso i Condomini sono soggetti ha sinistri che possono avere diversa natura e diverse cause.

In base ad una percentuale estrapolata da una statistica annuale, la maggior parte dei sinistri all'interno dei Condomini è dovuta ad infiltrazioni d'acqua provenienti dalle rotture di tubazioni.

Il tema diventa più articolato quando si effettuano le opportune verifiche su queste cosiddette "tubazioni".

Infatti, una caratteristica molto sottile permette la giusta valutazione in fase di sinistro per dire se la tubazione interessata sia riconducibile al privato oppure al Condominio.

Come facciamo a capire cosa imputare al Condominio e cosa imputare al privato?

La direttiva ci viene indicata dall'art. 1117, il quale recita che gli impianti sono di proprietà condominiale “fino al punto di diramazione ai locali di proprietà individuale dei singoli condomini, ovvero, in caso di impianti unitari, fino al punto di utenza”.

Si può facilmente dedurre che i tubi presenti all'interno dell'abitazione sono di proprietà privata. Nello specifico parliamo di tubature che passano nel pavimento, o nei muri tra una stanza e l'altra.

I tubi saranno, invece, di proprietà condominiale quando parliamo di tubazioni verticali che collegano i diversi appartamenti del palazzo. Solo nel caso di intervento su una tubatura che scorre in verticale, e collega più appartamenti, la proprietà è condominiale e di conseguenza le spese sono a carico del Condominio anche nel caso in cui si debba intervenire dalla singola unità immobiliare.

Il fatto che il tubo sia murato o meno, non ha alcuna rilevanza, dato che ai fini della ripartizione della spesa conta esclsuivamente la proprietà del tubo stesso.

8 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti